♠
clicca sull'immagine per la dimensione parallela

lunedì 26 giugno 2017

Timbuktu - Mali



Timbuktu è una storica città del Mali, fondata nel XI secolo come centro culturale e commerciale dell'Africa occidentale.
La sua fama di città inaccessibile e straordinariamente ricca d'oro, l'ha resa uno dei luoghi tra i più affascinanti al mondo, di cui se ne ha notizia dai secoli passati.
Per molto tempo Timbuktu è stata considerata un luogo leggendario e misterioso, tanto che in Europa la sua esistenza restò oggetto di discussione fino ai primi anni del XIX secolo. Ancora oggi, il suo nome viene comunemente usato per indicare mete lontane e imprecisate.
Nel XIV secolo, la città divenne una delle più importanti capitali intellettuali del mondo arabo e nei due secoli successivi un principale centro per la diffusione dell'Islam in tutta l'Africa.
Vi si trovano la prestigiosa Università coranica di Sankoré e tre grandi moschee: Djingareyber, Sankoré e Sidi Yahia, le quali restano a testimonianza del periodo d'oro di Timbuktu.



La maggior parte degli edifici di Timbuktu sono stati realizzati utilizzando il fango, materiale dalla notevole solidità, garantita in special modo dalla bassissima probabilità di piogge, poiché ci troviamo in una regione desertica del Mali.
Tuttavia i monumenti, anche se sottoposti a frequenti restauri, restano minacciati dal problema della desertificazione.



Oggi la città rimane una meta tra le più interessanti da visitare, ancora in attività; nonostante non conservi più le ricchezze materiali di un tempo, mantiene una parte delle ricchezze culturali dell'epoca, tra cui preziosi manoscritti del XIII secolo e opere di Avicenna.



Timbuktu è entrata dal 1988 a far parte della lista dei siti Patrimonio dell'umanità dell'UNESCO ed è stata proposta come candidata al concorso delle sette meraviglie moderne.

° 

Nessun commento:

Posta un commento