♠
clicca sull'immagine per la dimensione parallela

mercoledì 24 gennaio 2018

ore 10:00 - coffee break


Turkish Coffee Bavaroise 



Adolf Lachman



Adolf Lachman - Jesus dies on the cross (1998)
Oil on canvas - 53 × 38 cm



Pieter Symonsz Potter



Pieter Symonsz Potter  - Vanitas stilleven (1646)
53.5 x 41.4 cm - Rijksmuseum, Amsterdam



Porcupine Tree - Arriving Somewhere But Not Here (Live)





בוקר טוב Bokir tow

(lingua Ebraica, lingua semitica parlata in Israele)






"Poche cose ti sono fedeli come le ossessioni."


: :  Martina@mesmeri  : :


. . .


.





Good Night! (Dormire per sempre) ☩ Martin Luther King ☩





martedì 23 gennaio 2018

.





polod (@_polod_) on Instagram





Isabel Chiara





Kharlampi Kostandi [Russia, 1868 - 1939]



Kharlampi Kostandi - Early Evening



Emmanuelle Brisson



Emmanuelle Brisson - Can't get it out of my head



.






Eren Arik





.







Guerra del Vietnam



Dopo aver messo in salvo alcuni oggetti sullo sfondo, una donna vietnamita fugge con i figli mentre la loro casa viene data alle fiamme nel luglio del 1963. La donna e i bambini potrebbero essere stati lasciati indietro per non rallentare gli altri abitanti del villaggio in fuga nella giungla. (AP Photo / Horst Faas)

[+]






Priamo della Quercia / Dante Alighieri


Illustrazione della prima parte del Canto III, Priamo della Quercia (XV secolo)

Questi non hanno speranza di morte 
e la lor cieca vita è tanto bassa, 
che ’nvidiosi son d’ogne altra sorte.      

Dante Alighieri, Divina Commedia, Inferno canto III, vv. 46-48

.

Chi sono gli ignavi nella Divina Commedia di Dante? 
Si tratta in pratica di coloro che, durante la loro vita, non hanno mai agito né nel Bene e né nel Male, non hanno mai avuto idee proprie, ma si sono solamente schierati con il più forte. Fra di essi non si trovano solo esseri umani, ma anche tutti quegli Angeli che durante la battaglia fra Lucifero e Dio non scelsero alcun schieramento. Insomma, coloro che rimangono neutrali per mascherare la loro indecisione o assenza di idee.

Dante ha deciso di metterli nell’Antiferno perché non sono stati così malvagi da doversi meritare le pene dell’Inferno, ma non sono stati neanche così buoni da meritare le gioie del Paradiso. Come pena del contrappasso vengono costretti a inseguire nudi per l’eternità un’insegna bianca che corre veloce e gira su stessa (è il simbolo della loro incapacità a decidersi), mentre vespe e mosconi li pungono di continuo. Il loro sangue insieme alle loro lacrime viene poi succhiato da vermi. È una pena non troppo dolorosa rispetto ad altre che vedremo nell’Inferno, ma di sicuro molto degradante.

Dante definisce queste anime come peccatori «che mai non fur vivi». Fondamentalmente, Dante disprezza tantissimo gli Ignavi perché per il poeta, dal punto di vista teologico, l’uomo deve per forza scegliere fra Bene e Male. Inoltre dal punto di vista sociale l’uomo doveva schierarsi politicamente. Per Dante l’uomo è un essere sociale e chi non ottempera ai suoi doveri verso la società, viene disprezzato. Anche Virgilio non sopporta gli Ignavi e dice a Dante di passare oltre senza prestargli attenzione. E nemmeno i Diavoli non li vogliono all’Inferno.



Alte Armatur und Ringkunst



Alte Armatur und Ringkunst by Hans Thalhofer
(German fencing manuscript dated 1459)



.





Arthur Gerlach



Arthur Gerlach - A Worker on beam of building at 40 Wall Street, 1930



Sean Delonas





Eli Geva (אלי גבע)



Eli Geva al tempo della guerra del Libano era un giovane colonnello israeliano che durante l'assedio di Beirut si rifiutò di ordinare alle sue truppe di attaccare la città e fu per questo radiato dall'esercito israeliano.

L'evento suscitò all'epoca molte controversie in Israele e tuttora Eli Geva è simbolo d'insubordinazione morale.
Inizialmente Geva rifiutò di concedere interviste alla stampa, ma dopo i massacri di Sabra e Shatila concesse un'intervista alla Radio di Stato israeliana.

Il New York Times riferisce così del dialogo intercorso tra il colonnello Geya e il ministro Menachem Begin che tentò di dissuaderlo dai suoi intenti:
- Sono un comandante di brigata, guardo nel binocolo e vedo bambini.
- Hai ricevuto l'ordine di uccidere quei bambini?
- Non c'è stato nessun ordine in merito.
- Allora, di cosa ti lamenti?

Nel 2014 il cantautore norvegese Moddi ha pubblicato una canzone dedicata ad Eli Geva a sostegno della sua insubordinazione e pacifismo.
Questa canzone fu scritta nel 1982 da Richard Burgess per la cantante norvegese Birgitte Grimstad, la quale fu persuasa ad astenersi dall'eseguire la canzone nel suo tour in Israele dello stesso anno.



ore 12:00 - momento zen





NYC





Jean-Jacques Rousseau





ore 10:00 - coffee break





Xue Jiye [1965, Dalian, Cina]







Hans Memling [Netherlandish Northern Renaissance Painter, ca.1435-1494]



Hans Memling - Trittico della vanità terrena e della salvezza divina (ca. 1485)



Caparezza - Ti Fa Stare Bene





Kuzu zangpo la!

(lingua Dzongkha, lingua tibetana parlata in Bhutan, dove è lingua ufficiale)





"Prendete il bicchiere mezzo vuoto e
travasatelo in uno più piccolo."


: :  lo shottino  : :


. . .



.





Good Night! (Dormire per sempre) ☩ Carlo Dossi ☩





lunedì 22 gennaio 2018

.





Jill Marleah Bell



Jill Marleah Bell - It’s All I Can Do (2013)




Pablo Picasso



Pablo Picasso - Maya with boat (1938)
Oil on canvas - 61x46 cm



Jelena Volkov su Instagram



Jelena Volkov - #PolaroidSpectra, self, 2017”



Francesco Lorenzetti






.





.





.





.





.





v3l3nomortale





Sacca di Falaise



Prigionieri di guerra tedeschi stipati nel campo di prigionia di 
Nonant le Pin dopo essere stati catturati nella Sacca di Falaise, 1944

[+]



Isabel Allende





Speculum Historiale



Depicting Emperor Heraclius Defeating the Saracens
from: "Speculum Historiale" by Vincent of Beauvais
15th-Century French Manuscript Illumination



.





Eugène Atget



Eugène Atget - Comercio de articulos para hombres , rue Dupetit- Thouars (3 arr), 1910



TheColorfulCatStudio



TheColorfulCatStudio - Overgrown [A Sylvan Heart]






L'assedio di Waco


Il ranch dei davidiani durante l'assalto delle forze speciali statunitensi

L'assedio di Waco è stata un'operazione di polizia condotta negli Stati Uniti nel 1993 per espugnare un ranch di Waco (Texas) nel quale aveva sede l'organizzazione dei davidiani, una setta religiosa. L'assedio durò 50 giorni: cominciò il 28 febbraio e si concluse il successivo 19 aprile con l'incendio del ranch, in cui persero la vita 76 persone (fra cui 24 cittadini del Regno Unito, più di 20 bambini e due donne in gravidanza), compreso il leader della setta, David Koresh.

[+]



ore 12:00 - momento zen






M4dr1d





David Herbert Lawrence





ore 10:00 - coffee break






Bryan Kent



Bryan Kent - Pitcher head