♠
clicca sull'immagine per la dimensione parallela

martedì 25 luglio 2017

Cannibalismo in Russia: uccidono il fratello maggiore e, per sei mesi, si cibano di lui



Hanno ucciso il fratello maggiore, l’hanno fatto a pezzi e l’hanno mangiato in un arco di tempo di sei mesi, facendone sparire ogni traccia. E’ quello che hanno fatto due fratelli di Perm, Russia, arrestati dopo che uno dei due si era recato dalle autorità a richiede un certificato di scomparsa dell’uomo. 

Comportamento che ha fatto insospettire gli agenti e dato il via ad un’indagine: da quanto è emerso la vittima aveva testimoniato contro uno dei due fratelli, accusato di aver ucciso un vicino di casa nel corso di una rissa. 

Tanto è bastato ai due cannibali per metterlo a tacere. L’hanno ucciso e si sono liberati della testa gettandola in un bosco, poi ne hanno mutilato il corpo e lo hanno conservato in frigorifero, scongelandone e mangiandone dei pezzi di tanto in tanto.



Nessun commento:

Posta un commento