♠
clicca sull'immagine per la dimensione parallela

martedì 4 aprile 2017

Able Archer 83



Il lancio di un missile "BGM-109G Gryphon lnel" contesto dell'operazione militare Able Archer 83

Able Archer 83 era il nome in codice di un'esercitazione della NATO durata 10 giorni nella quale venne simulata una escalation globale che avrebbe portato alla guerra nucleare.
La simulazione iniziò il 2 novembre 1983, controllata dal Supreme Headquarters Allied Powers Europe con sede a Casteau, a nord della città di Mons in Belgio.

La natura molto "realistica" dell'esercitazione, assieme al deteriorarsi della situazione della Guerra Fredda tra gli Stati Uniti e l'Unione Sovietica, oltre all'arrivo anticipato dei missili Pershing II nella Germania dell'Ovest (missili armati di testata nucleare a guida radar molto precisa, in grado di colpire i bunker di comando sovietici in soli 8 minuti), fece credere ad alcuni componenti del Politburo sovietico che Able Archer 83 fosse una astuzia militare, che agiva come cortina fumogena mascherando preparazioni per un autentico primo colpo nucleare. In risposta, i Sovietici allertarono le loro forze nucleari e misero tutte le unità aeree nella Germania dell'Est e nella Polonia in stato di massima allerta, spostandovi anche alcuni bombardieri nucleari a medio raggio.


La relativamente sconosciuta crisi Able Archer 83 è considerata dagli storici come uno dei momenti di maggior tensione e di vicinanza ad una possibile guerra nucleare dopo la Crisi dei missili di Cuba. La simulazione tuttavia terminò con un giorno d'anticipo, l'11 novembre, senza che l'URSS reagisse realmente, evitando una possibile nuova guerra mondiale.




da: wikipedia

Nessun commento:

Posta un commento