♠
clicca sull'immagine per la dimensione parallela

mercoledì 3 maggio 2017

ore 12:00 - momento zen



Ristorante "Guolizhuang": peni, testicoli, ghiandole, gonadi e feti per tutti i gusti.



Lo devi assaggiare, dice lui e gli pone nel piatto un uretere di bue color beige. Lei nel frattempo sta addentando un pezzo gommoso di pene di cane.
Siamo al "Guolizhuang", ristorante di Pechino i cui piatti forti hanno nomi da fiaba araba: Phoenix Rising, Jasmine Flowers with 1,000 Layers, Look for the Treasure in the Desert Sand ecc. ma quando vengono serviti da una deliziosa cameriera cinese scopri che i tesori che affiorano dalla sabbia del deserto sono gonadi di pecora adagiate su letti di curry e che ‘fiori di gelsomino’ è una raffinata allegoria per descrivere al commensale un carpaccio di pene d’asino.
Il proprietario, il signor Guo, è un cultore della antica medicina cinese, che prevede che “sei quello che mangi”, e quindi mangiare peni aumenta la potenza sessuale.
Sfogliare il menu è un’ esperienza decisamente particolare: si può infatti trovare dal cocktail di sangue di cervo e vodka, ai testicoli in salsa, al pene di cavallo, persino a quello di foca canadese (che però deve essere ordinato in anticipo), e ci credo, valla a reperire la foca canadese, mica e’ come chiedere mezzo kg di macinato :-)
Il ristorante è frequentato da uomini facoltosi, principalmente manager e funzionari, che vanno a mangiare al Guolizhuang non solo per rinvigorire la loro potenza sessuale, ma anche come dimostrazione di status-symbol.
Un ristorante del genere mancava ancora a Pechino e in due anni ha ottenuto infiniti consensi tanto da far nascere una catena in franchising con quattro locali nella sola capitale e un Guolizhuang addirittura negli Stati Uniti, nella Chinatown di Atlanta.
Il locale non accetta clienti al di sotto dei 15 anni poichè l’assunzione di ormoni potrebbe interferire sulla loro crescita e vieta alle donne piatti a base di testicoli.
Una cameriera spiega - “Sarebbe meglio che le donne non mangiassero i testicoli, in quanto gli ormoni contenuti potrebbero far crescere loro la barba o renderne la voce più grave. Per loro consiglio vivamente i peni, molto salutari e ottimi per la pelle”. I bambini sotto i 15 anni invece non sono ammessi nel ristorante, ma solo perchè gli ormoni contenuti nei piatti rischierebbero di interferire con la loro crescita naturale.
Lavorare al Guolizhuang è decisamente insolito, soprattutto perché ad ogni piatto deve raccontare storie relative alla potenza sessuale dell’ animale il cui pene viene servito “e qualche volta i clienti se ne approfittano un po”.

L’articolo e’ tratto da ‘Der Spiegel.



Nessun commento:

Posta un commento