♠
clicca sull'immagine per la dimensione parallela

venerdì 12 maggio 2017

Bambini danesi e tedeschi deturpati da interventi chirurgici invasivi per “normalizzare” il loro sesso.


I bambini nati con caratteristiche sessuali che non si adattano alle norme femminili o maschili rischiano di essere sottoposti a una serie di procedure mediche non necessarie, invasive e traumatiche in violazione dei loro diritti umani.









Nessun commento:

Posta un commento