♠
clicca sull'immagine per la dimensione parallela

martedì 6 giugno 2017

Detenuto evade dal carcere spedendosi in un pacco postale



Ysar Bayrak uno spacciatore di droga, si è infilato in uno scatolone ed è scappato dalla prigione di Willich.
Il detenuto si è infilato in un grosso pacco con tanto di mittente e destinatario.
Lo scatolone è stato caricato insieme al resto della corrispondenza su un autocarro e così Ysar Bayrak, uno spacciatore di droga che doveva scontare ancora tre anni, ha lasciato il complesso situato nel land del Nordreno-Westfalia.
Il quotidiano tedesco Bild riferisce che dopo aver percorso un buon tratto di autostrada il conducente si è accorto dallo specchietto retrovisore che il telone di fondo dell’automezzo svolazzava liberamente, ha accostato per fissarlo e si è accorto che sul pianale di carico c’era un grosso pacco di cartone aperto e vuoto.
Avvertita per telefono, la direzione del carcere ha fatto l’appello e ha scoperto che Bayrak era scappato.
La fuga del detenuto è stata favorita dal fatto che nel carcere di Willich, una struttura costruita oltre un secolo fa, manca l’abituale detector a raggi infrarossi, in grado di segnalare anche i battiti cardiaci di persone nascoste nei carichi in uscita.



Nessun commento:

Posta un commento