♠
clicca sull'immagine per la dimensione parallela

mercoledì 31 maggio 2017

L'acido del "Monson Motor Lodge"



Questa fotografia di Horace Cort mostra un gruppo di attivisti bianchi e neri nella piscina ex Monson Motor Lodge di St. Augustine, Florida, il 18 giugno 1964. 

L’11 giugno 1964 al celebre attivista statunitense Martin Luther King Jr. viene negata l’entrata al ristorante solo per bianchi del Monson Motor Lodge e, alla fine dei giochi, viene arrestato per violazione di domicilio. Ad impedirne l’accesso è il proprietario James detto Jimmy Brock.
L’episodio desta scalpore e indignazione e va ad alimentare la tensione che già da tempo in città anima proteste pacifiche e manifestazioni che prendono il nome di Movimento di Sant’Agostino.
Il 18 giugno 1964 un gruppo di attivisti neri e bianchi si butta nella piscina solo per bianchi del Monson Motor Lodge. La protesta è organizzata da Martin Luther King Jr. e due suoi collaboratori.
Jimmy Brock, che oltreché proprietario del Motel, è anche presidente del Florida Hotel & Motel Association e membro di diverse associazioni massoniche (giusto per farvi capire il personaggio e la sua probabile vicinanza a KKK e derivati), non riesce a credere che i manifestanti abbiano osato tanto. Afferra una tanica di acido muriatico usato per il lavaggio delle piscine e ne rovescia il contenuto in acqua per indurli ad uscire. Tutto ciò mentre urla: “I’m cleaning the pool!” (Sto pulendo la piscina).
Ovviamente scoppia il panico fra i manifestanti finché uno dei nuotatori, sicuro che in tanta acqua quella quantità d’acido non rappresenti una minaccia, beve una sorsata mostrando agli altri l’assenza di pericolo. Successivamente fa irruzione la polizia che si butta in piscina e arresta tutti mentre Martin Luther King Jr. assiste all’accaduto assieme ad altri manifestanti dall’altra parte della strada.
Le foto dei poliziotti che si buttano in piscina per arrestare i manifestanti, fecero il giro del mondo e sono fra le più famose del Movimento per i diritti civili degli afroamericani.

Il motel e la piscina sono stati demoliti nel marzo 2003, nonostante cinque anni di proteste, eliminando così uno dei punti di riferimento più importanti del paese per il Movimento dei Diritti Civili. Un Hilton Hotel è stato costruito sul sito.



Nessun commento:

Posta un commento