♠
clicca sull'immagine per la dimensione parallela

lunedì 24 aprile 2017

L'alfabeto erotico di Alex Székely (1946)


Alexander Székely, nato a Budapest (impero d'Austria-Ungheria) nel 1901 e morto nel 1968, è stato un pittore noto per i suoi disegni erotici .

Sappiamo molto poco su di lui se non che visse a Budapest, Parigi e Vienna. Nella capitale austriaca, fece carriera come caricaturista in cabaret come "Der Liebe Augustin" e "ABC", negli anni tra il 1934 e il 1937 dove riproduceva ritratti eccezionali in pochi minuti.

Tra il 1939 e il 1964, girarono - insieme ai suoi disegni ufficiali - "sotto banco" dei disegni erotici eseguiti con inchiostro, carboncino o acquerello, a volte con didascalie in tedesco firmati AS oppure Al.

Ha illustrato inoltre testi di Ovidio, François Villon, Paul Verlaine, Edgar Poe, Candide Voltaire, ecc, affiancati a scene di orge e bordelli.

E 'stato legato al pittore, scenografo e costumista di origine ungherese Marcel Vertes.

Del 1946 i disegni che seguono:







Nessun commento:

Posta un commento