♠
clicca sull'immagine per la dimensione parallela

lunedì 27 marzo 2017

Scanner facciali nei bagni cinesi contro il furto di carta igienica



Le autorità cittadine di Pechino hanno iniziato ad installare scanner facciali ad alta tecnologia per prevenire il furto di carta igienica nei bagni pubblici di alcune zone turistiche.

Apparentemente, la quantità di rotoli di carta igienica che “sparisce” dai bagni pubblici è un serio problema, specie in zone turistiche come l’area del “Tempio del Cielo“, causando costi enormi per la città.

Per fermare i furti, la carta igienica è stata rimossa dalle toilette e viene messa a disposizione tramite appositi distributori nell’antibagno. La particolarità di questi distributori è che sono dotati di un sofisticato sistema di riconoscimento facciale: per avere la propria razione di carta igienica (60 cm), gli utilizzatori devono posizionarsi di fronte alla macchina, che scansiona il volto e lo memorizza temporaneamente. Se l’utente ritorna a prelevare altra carta igienica prima di nove minuti, la macchina lo riconosce e non eroga più carta.

Il sistema è stato messo a punto nel tentativo di ridurre i costi, apparentemente dopo una inchiesta giornalistica che aveva scoperto come molti “utenti” dei bagni pubblici del Tempio del Cielo farebbero più e più visite allo scopo specifico di prelevare carta igienica, portandosene via quanto più riescono.



da: notizie.delmondo

Nessun commento:

Posta un commento