♠
clicca sull'immagine per la dimensione parallela

venerdì 18 novembre 2016

Imburra la moglie per le belve




Il New York Post dà notizia dell’incriminazione del Sig. William Walsh, di 29 anni, che dopo avere strangolato la moglie avrebbe spalmato il cadavere con del burro di arachidi per renderlo più appetibile alle belve prima di abbandonarlo in un bosco. Secondo la fonte della polizia citata dal giornale, lo stratagemma adottato dall’uomo per disfarsi dei resti è risultato “solo parzialmente efficace”. Walsh, che alla scomparsa della donna aveva lanciato strazianti appelli a presunti sequestratori chiedendo il suo rilascio, ha finito per confessare l’assassinio.



Nessun commento:

Posta un commento