♠
clicca sull'immagine per la dimensione parallela

martedì 18 aprile 2017

L'esercito nazista e il Pervitin



L'esercito nazista fu sicuramente una dei più potenti della Storia. Numerosi fattori contribuirono a renderlo tale: superiorità tattico-militare, tecnologia, una forte campagna di indottrinamento e... una buona dose di droghe, come le anfetamine e le metanfetamine. A rivelarlo è un libro: “Tossici. L'arma segreta del Reich. La droga nella Germania nazista” scritto da un giornalista tedesco, Norman Ohler, il quale spiega accuratamente il ruolo delle sostanze stupefacenti nei trionfi delle armate germaniche durante la seconda guerra mondiale. Infatti, alcune campagne militari tedesche, come quella di Polonia e quella di Francia, sarebbero state impossibili senza l'ausilio del Pervitin, una metanfetamina capace (assumendo una certa dose giornaliera) di eliminare completamente l'affaticamento e la stanchezza, sensazioni più che normali all'interno di una guerra, ma pericolose per chi basa la propria strategia di vittoria sulla velocità, come nel caso della blitzkrieg tedesca. L'OKW, il Comando Supremo Tedesco, sapeva bene che un esercito privo di stanchezza, un soldato privo di stress, fosse la chiave per la vittoria.

[+]



Nessun commento:

Posta un commento